Guida alla creazione di un prodotto in Magento

Programmatore PHP, realizzazione siti Wordpress ed ecommerce Magento, Web Developer

Guida alla creazione di un prodotto in Magento

Guida per utenti per creare un prodotto nella piattaforma Magento 1


La seguente guida vi spiegherà passo per passo le corrette fasi da seguire per la creazione di un prodotto in Magento. Per una maggiore completezza daremo alcuni suggerimenti sulla compilazione dei campi in modo da migliorare il posizionamento organico del vostro sito.

Creazione ed impostazioni di un prodotto

Per una maggiore chiarezza, di seguito verranno presentate delle linee guida da rispettare nel caso il sito tratti come argomento principale “scarpe da donna”. Per questa tematica, consigliamo di utilizzare come parola chiave di riferimento una parola composta dalla combinazione tra:
tipologia scarpa + colore o materiale + eventuale marca della scarpa (esempio: ballerina in pelle blu).

CREAZIONE DI UN PRODOTTO
Per creare un un nuovo prodotto bisognerà seguire le seguenti fasi:

  • Dalla voce del menu “Catalogo” scegliere “Manage products” (o gestione prodotti);
  • Selezionare il pulsante “Aggiungi prodotto”;
  • Impostare il tipo di prodotto, nel caso si desideri creare un “Prodotto semplice” si lasceranno le impostazioni predefinite che propongono il “Tipo di prodotto” come “Prodotto semplice”;
  • Per passare alla compilazione dei vari campi del prodotto selezionare il pulsante “Continua”.

COMPILAZIONE DEI CAMPI DEL PRODOTTO

Di seguito faremo una panoramica dei principali elementi che caratterizzano un prodotto:

1) Impostazioni generali

1-impostazioni-generali

  • NOME: Nella compilazione del nome bisognerà utilizzare la parola chiave che rappresenta il prodotto. Nell’esempio proposto scriveremo “ballerina in pelle blu”.
  • DESCRIZIONE: Per questo campo bisognerà utilizzare la parola chiave all’interno del contenuto. più volte. Nel caso di testi corti potrete ripetere la parola chiave 2/3 volte mentre per testi più lunghi dovrete utilizzarla 5/6 volte.Di seguito troverete il dettaglio dell’editor che contiene la descrizione del prodotto di esempio.

1b-dettaglio-descrizione-prodotto

  • SKU: rappresenta il codice del prodotto;
  • PESO: compilare l’eventuale peso del prodotto;
  • STATO: rappresenta lo stato di pubblicazione del prodotto, scegliere dal menu a tendina l’opzione “abilitato”;
  • MARCA: scegliere la marca di riferimento;
  • PAESE DI SPEDIZIONE: specificare lo Stato dove il prodotto può essere spedito.

2) Prezzi

  • Specificare il prezzo del prodotto e la relativa “classe tassa” (per l’Italia impostarla al 22%).
  • Attraverso la scelta di “prezzo speciale” e la compilazione di “Prezzo speciale attivo da” e “Prezzo speciale attivo fino al” si può decidere di impostare un prezzo vantaggioso per un determinato periodo dell’anno. 2-prezzi

3) Informazioni meta

I campi “meta title” e “descrizione meta” sono utili per i motori di ricerca.

  • Meta title: rappresenta il titolo del prodotto. All’interno del titolo bisognerà utilizzare la parola chiave (nell’esempio proposto usare “ballerina in pelle blu”) :
  • Descrizione meta: costituisce la descrizione del prodotto. Potete compilare questo campo indicando un breve riassunto del prodotto che sarà visibile sui motori di ricerca. Anche in questo campo vi consigliamo di utilizzare la parola chiave “ballerina in pelle blu”.

3-impostazioni-meta

4) Immagini

Scheda da utilizzare per caricare le immagini relative al prodotto. Utilizzare il comando “Browse files” per scegliere l’immagine da caricare, successivamente cliccare il comando “uploads files”.

CONSIGLI PER LE IMMAGINI DA CARICARE

  • La dimensione immagine consigliata è 1280x1024px con compressione jpg 60%;
  • Il peso massimo dell’immagine deve essere 200kb;
  • Rinominare le immagini con il nome del modello di scarpa (esempio “ballerina-in-pelle-blu.jpg”).

5) Inventario

Sezione dedicata alla gestione delle scorte di un prodotto. Specificare i campi dedicati alla “Qta” (quantità delle scorte) e scegliere “Disponibile” nel campo Disponibilità.

6) Categoria

Area in cui è possibile associare il prodotto alla categoria relativa. Consigliamo di collegare un prodotto in una sola categoria per evitare il rischio di confondere sia il cliente sia i motori di ricerca che possono considerare il prodotto duplicato.

7) Prodotti correlati e prodotti consigliati

Sono opzionali. Sono utili per consigliare e suggerire al cliente prodotti simili a quello proposto.